Economia & Business Notizia

Le fusioni e gli accordi di acquisizione MENA raggiungono i 109 miliardi di dollari nel 2021, l'Arabia Saudita è in testa alla regione

RIYADH: gli accordi di fusione e acquisizione del Medio Oriente e del Nord Africa hanno raggiunto i 109 miliardi di dollari nel 2021, secondo un rapporto pubblicato da Refinitiv.

Nonostante l'aumento dell'inflazione, la BCE mantiene la politica monetaria

L'importo della transazione è aumentato del 57% rispetto al 2020 ed è il terzo anno record in cui gli investimenti hanno raggiunto la soglia dei 100 miliardi di dollari.

L'Arabia Saudita è stato lo stato più preso di mira, con 27,3 miliardi di dollari in attività di fusioni e acquisizioni, che costituiscono la metà degli accordi registrati nella regione.

Nel 2021, la quantità di accordi ha registrato il totale annuo più alto dal 1980, con 1.141 accordi, in aumento del 40% rispetto allo scorso anno.

Inoltre, le commissioni bancarie di investimento nella regione MENA hanno totalizzato $ 1,4 miliardi durante l'anno 2021, in aumento del 3% rispetto all'anno scorso, ha rivelato il rapporto.

Le cifre di cui sopra sono state pubblicate da Refinitiv, un'azienda del London Stock Exchange Group, nel suo rapporto intitolato Middle East and North Africa Investment Banking Report per il 2021.

Le fusioni e gli accordi di acquisizione MENA raggiungono i 109 miliardi di dollari nel 2021, l'Arabia Saudita è in testa alla regione