Economia & Business Notizia

Cipro e Malta sono entrate a far parte dell'elenco delle zone offshore indesiderabili per le società russe

Cipro e Malta sono state incluse nell'elenco dei paesi indesiderabili per la registrazione di società russe, il cui reddito si trova in Russia. Ne scrive Vedomosti.

Canada - Cecil Wolfe deve affrontare un'accusa aggiuntiva nell'indagine sull'aggressione sessuale dell'RCMP del Saskatchewan

L'elenco comprende anche Irlanda, l'isola portoghese di Madeira, Svizzera, Hong Kong, Singapore, Montenegro, Sri Lanka, Libano, Curaçao e Tonga. Oltre a questi paesi, l'elenco include due stati degli Stati Uniti: Wyoming e Delaware, nonché le Isole Vergini americane.

L'elenco dei paesi non includeva quelli con cui la Russia aveva precedentemente rivisto i termini degli accordi fiscali, ad esempio con Lussemburgo e Paesi Bassi.

Il nuovo elenco può essere utilizzato quando si prendono decisioni sulla fornitura del sostegno statale. Le società le cui azioni sono per un quarto o più possedute da residenti dei membri dell'elenco possono vedersi rifiutata l'assistenza. La nuova misura entrerà in vigore dal 2023.

Nel giugno 2020, è stato riferito che Mosca intende infrangere l'attuale accordo per evitare la doppia imposizione (DTT) con Cipro. Quindi, la ragione di questa decisione è stata che le autorità cipriote non hanno mostrato alle autorità russe le loro proposte di modificare le tariffe.

Cipro e Malta sono entrate a far parte dell'elenco delle zone offshore indesiderabili per le società russe