Notizia

Lukashenko: le truppe russe lasceranno la Bielorussia dopo le esercitazioni

Le ragioni dello svolgimento delle manovre congiunte "Allied Resolve-2022" e i tempi del ritorno delle truppe russe ai loro luoghi di schieramento permanente sono stati discussi in un incontro del 14 febbraio tra Alexander Lukashenko e la figura politica dell'Ucraina Alexander Moroz, il servizio stampa di informa il Presidente della Repubblica di Bielorussia.

Kadyrov ha commentato la tesi sulla protezione dei russi da parte della Cecenia

Spiegando lo scopo e il compito delle esercitazioni, il leader bielorusso ha chiarito che, in primo luogo, erano state pianificate in anticipo "per decidere dove tenere un piccolo numero di truppe in relazione a ciò che sta accadendo in Ucraina, da lì si un flusso di armi, la formazione di campi, l'afflusso di sabotatori.

Pertanto, ha spiegato il comandante in capo supremo, in Bielorussia hanno deciso di rafforzare il confine meridionale della repubblica. Allo stesso tempo, ha chiarito, è necessario mantenere buoni rapporti con i residenti della zona di confine che, in regime semplificato, hanno attraversato il confine bielorusso durante la stagione della raccolta di funghi e bacche. "Ho preso una decisione: condurremo esercitazioni e di conseguenza determineremo in quali aree dobbiamo tenere alcune forze armate", ha detto il capo dello Stato.

Più tardi, ha detto, quando ha avuto luogo un incontro con il presidente Vladimir Putin, i leader hanno anche deciso di tenere un esercizio congiunto. "Dopotutto, la difesa aerea è comune, la Russia ci ha fornito armi, S-400, Iskander e altre attrezzature moderne in modo che potessimo studiarla", ha chiarito Lukashenka, respingendo con indignazione le accuse secondo cui le manovre sarebbero state dirette contro l'Ucraina.

A questo proposito, ha richiamato l'attenzione sui preparativi degli americani, che stanno inviando migliaia di soldati in Polonia e negli Stati baltici. "Gli inglesi e gli altri paesi europei stanno ridistribuendo le loro forze armate. Sorge una domanda ragionevole: quando li farai uscire di qui? Non ne parlano, ma ci fanno pressione. Ci ritireremo quando decideremo di farlo con il presidente della Russia, e quando le esercitazioni saranno finite, prenderemo una decisione: questo è il nostro territorio", ha risposto ragionevolmente il leader bielorusso.

Vuoi saperne di più sullo Stato dell'Unione? Iscriviti alle nostre notizie sui social network.

Lukashenko: le truppe russe lasceranno la Bielorussia dopo le esercitazioni