Notizia

Nella DPR e nella LPR hanno annunciato il bombardamento degli insediamenti delle repubbliche da parte dell'esercito ucraino

Nelle autoproclamate Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk, hanno affermato che l'esercito ucraino ha sparato su aree di nove insediamenti delle repubbliche per due ore il 17 febbraio. Lo riferisce la TASS con riferimento agli uffici di rappresentanza del DPR e LPR nel Centro congiunto di controllo e coordinamento del regime di cessate il fuoco.

Ucraina - 28 anni prima dell'attuale fatidico referendum

“In poco più di due ore, le forze armate ucraine hanno bombardato le aree di nove insediamenti nella DPR e nella LPR. Sono state sparate circa 160 munizioni con un calibro superiore a 12,7 mm", afferma il rapporto.

Il bombardamento è stato effettuato dalle 05.32 alle 07.42 (coincide con l'ora di Mosca), le aree degli insediamenti di Kominternovo, Oktyabr, Novolaspa, Petrovskoye nella DPR, nonché Veselenkoe, Donetsk, Zolote-5, Nizhnee Lozovoe, Sokolniki nella LPR sono stati esposti a loro.

Secondo le autoproclamate repubbliche, le forze armate ucraine utilizzavano mortai di calibro 120 mm e 82 mm (67 mine in totale), lanciagranate di vario tipo (90 colpi di munizioni), armi leggere, comprese quelle di grosso calibro.

Inoltre, la milizia popolare della LPR ha affermato che la situazione sulla linea di contatto si era notevolmente deteriorata nell'ultimo giorno.

In precedenza, il vicesegretario del Consiglio di sicurezza russo Mikhail Popov ha affermato che con l'attuale concentrazione di truppe ucraine al confine del Donbass, un colpo accidentale sarebbe stato sufficiente per infiammare un conflitto armato con rinnovato vigore.

A sua volta, il capo del servizio di intelligence estero russo, Sergei Naryshkin, ha affermato che l'Ucraina si stava preparando con forza e vigore per un attacco al Donbass.

Nella DPR e nella LPR hanno annunciato il bombardamento degli insediamenti delle repubbliche da parte dell'esercito ucraino