Notizia

Libano - Il rapporto accusa l'Iran di inviare nitrati esplosivi a Beirut

Libano (bbabo.net), - L'Iran ha inviato a Beirut le centinaia di tonnellate di nitrato di ammonio che sono esplose nell'agosto 2020 nel porto di Beirut provocando la più grande esplosione non nucleare del mondo, secondo un rapporto della società saudita Al-Arabiya Al-Hadath TV.

Giappone - L'SPRC prende il flak per la seconda marea nera

Al-Hadath ha affermato di aver appreso da fonti anonime che l'Iran aveva inviato la spedizione ai porti di Poti e Batumi in Georgia attraverso l'Azerbaigian, poi in Madagascar invece che a Beirut nel tentativo di "coprire" il trasferimento.

Dal Madagascar la spedizione è arrivata "alla sua destinazione principale, il porto di Beirut, dove Hezbollah ha immagazzinato il nitrato di ammonio insieme ai razzi", ha detto Al-Hadath.

"Una parte del nitrato di ammonio è stata contrabbandata in Siria, un'altra è stata utilizzata per fare razzi", aggiunge il rapporto.

Il rapporto sottolineava la presenza iraniana in Azerbaigian, accusando l'Iran di formare lì una milizia sciita, chiamata Huseynyun. Ha anche affermato che le agenzie di intelligence iraniane controllano pesantemente i porti di Poti e Batumi in Georgia.