Notizia

L'attivista di Twitter dietro Libs of TikTok di estrema destra si è rivelato essere un ebreo ortodosso statunitense

Il Washington Post ha svelato l'identità della persona che gestisce l'account anti-LGBT, facendo gridare all'antisemitismo alcuni e riflettendo una tendenza più ampia nella comunità osservante

Il Cremlino ha commentato le ultime parole di Lukashenko sul riconoscimento della Crimea

JTA — Chaya Raichik afferma di essere responsabile del licenziamento degli insegnanti che discutono di questioni gay e transgender in classe, che lei chiama "malvagio". Ha aiutato a fare la pioniera del termine "grooming" per descrivere l'insegnamento sulla sessualità. Il suo account Twitter ha centinaia di migliaia di follower e ha fan influenti, tra cui la portavoce del governatore della Florida Ron DeSantis e il podcaster Joe Rogan.

È anche un'ebrea ortodossa, secondo una denuncia del Washington Post martedì che ha rivelato che Raichik è dietro il popolarissimo feed di Twitter Libs of TikTok.

Quelle informazioni erano contenute a un certo punto nella biografia di Twitter di Raichik, dove gli utenti spesso condividono elementi delle loro identità, ha riferito il Washington Post. Il giornale non ha riportato nient'altro sull'identità ebraica di Raichik, ma ha detto che si è recentemente trasferita da New York City a Los Angeles.

Raichik è un nome di spicco associato agli ebrei ortodossi nel sud della California, dove il rabbino Shmuel Dovid Raichik è stato uno dei primi emissari del movimento Chabad e dove suo figlio Shimon è stato un leader fino alla sua morte l'anno scorso.

Chi è Chaya Raichik, e se e come potrebbe essere collegata a quella dinastia, ha stimolato la speculazione tra molti ebrei martedì. Nel frattempo, la rivelazione da parte del nome di Raichik e della sua affiliazione alla fede ha suscitato indignazione tra i conservatori, che hanno accusato il giornale di antisemitismo e di "doxing" per lei, o di rivelare la sua identità per farle del male.

Sta anche rinnovando una conversazione su quanto profondamente alcuni membri della comunità ortodossa siano radicati nell'estrema destra americana. Raichik, in precedenti incarnazioni su Twitter, ha abbracciato le bugie dell'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump sui risultati delle elezioni presidenziali del 2020. Ha affermato di essere presente durante l'insurrezione del 6 gennaio 2021 al Campidoglio degli Stati Uniti organizzata dai sostenitori di Trump.

In vista delle elezioni del 2020, i sostenitori ortodossi di Trump si sono radunati nelle strade per lui a Brooklyn e hanno manifestato contro le restrizioni pandemiche che ha deriso; il figlio di un importante giudice di Brooklyn che guidava un gruppo di sinagoghe ortodosse nazionali era presente tra i rivoltosi, mentre alcune pubblicazioni ortodosse incolpavano la sinistra per l'assedio o minimizzavano la gravità delle azioni della folla del Campidoglio.

L'esitazione tra molti nella comunità ortodossa di impegnarsi in guerre culturali online è diminuita nell'ultimo decennio, poiché gli ebrei ortodossi sono arrivati ​​​​a vedere quanto uno possa essere influente sui social media, ha affermato David Bashevkin, un educatore ortodosso che scrive della comunità impegno nel mondo laico.

“La comunità ortodossa è un riflesso della popolazione più numerosa. Hanno valori in cui si impegnano, se vuoi vedere quei valori riflessi, una delle arene del dibattito è diventata i social media", ha detto in un'intervista.

Ha paragonato l'impegno ortodosso sui social media all'attivismo di lunga data della comunità nelle lobby del governo.

C'è un tiro alla fune più ampio per i cuori e le menti del pubblico e, come la maggior parte delle comunità con convinzioni, la comunità ortodossa partecipa

"C'è un tiro alla fune più ampio per i cuori e le menti del pubblico e, come la maggior parte delle comunità con convinzioni, la comunità ortodossa partecipa", ha affermato.

Elchanan Poupko, un rabbino ortodosso moderno che è un frequente poster su Twitter, ha affermato che rimane un certo grado di stigma associato alla pubblicazione sui social media tra gli ebrei ortodossi Haredi, che storicamente sono stati scoraggiati dai loro leader dall'usare i social media e persino gli smartphone. Va bene impegnarsi, ma è meglio se lo fa in modo anonimo, ha detto, il che potrebbe essere uno dei motivi per cui Raichik e i suoi sostenitori si sono scagliati contro il Washington Post per aver rivelato la sua identità.

"Va bene ammettere che lo stai usando, ma non con il tuo nome", ha detto Poupko, paragonandolo alla battuta su Netflix che secondo lui circola tra gli haredi ortodossi: "Va bene ammettere di guardare Netflix, ma Dio non voglia che tu l'abbia una TV a casa tua”.

Poiché la politica si diffonde sempre più sui social media, ha detto Poupko, diventa più difficile evitare l'arena se vuoi difendere i tuoi valori.

Ha indicato un'analisi dell'anno scorso su un quotidiano israeliano, Yisrael Hayom: Gli esperti sugli ortodossi Haredi avrebbero affermato che il desiderio della comunità di influenzare gli accesi dibattiti israeliani sulla prevenzione del coronavirus ha spinto i leader della comunità ad allentare le restrizioni.

Illustrativo: gli ebrei ultra-ortodossi discutono con gli agenti di polizia di frontiera israeliani durante una protesta per le restrizioni di blocco del coronavirus, ad Ashdod, 24 gennaio 2021. (AP/Oded Balilty) Ciò ha aperto le porte. "Chiunque inizi a fare surf non si fermerà o si ritirerà facilmente", ha detto al giornale Gilad Malach, esperto di Haredi Orthodox presso l'Israel Democracy Institute.Altri hanno sottolineato che, tra gli ebrei ortodossi, Chabad si è ritagliato uno spazio unico nell'abbraccio dei nuovi media per diffondere il messaggio del suo movimento.

Sia all'interno delle comunità Haredi che del movimento Chabad, le donne si impegnano sempre più sui social media, a volte sviluppando personalità di influencer con il proprio nome su argomenti diversi come osservanza religiosa, moda, genitorialità e antirazzismo.

Poupko ha spiegato che qualsiasi restrizione alle donne che si impegnano sui social media è meno grave rispetto agli uomini, in funzione della convinzione che le donne siano meglio attrezzate degli uomini per resistere alla tentazione. "Va più bene per una donna vedere l'impudicizia" sui social media, ha detto.

Shulim Leifer, un ebreo chassidico attivo su Twitter e che si identifica con la sinistra - una rarità nella sua comunità - ha affermato in un'intervista che la padronanza di Twitter di Raichik non dovrebbe sorprendere. Gli ebrei ortodossi da anni padroneggiano l'arte dello scambio conciso e appassito in gruppi chiusi su app come WhatsApp. Il passaggio a uno spazio pubblico non è stato un problema e ora ci sono influencer ortodosse che spesso vanno "in diretta" su Instagram.

"Pensa a Zelenko e all'ampia portata che ha ottenuto per il pubblico di Five Towns", ha detto. Vladimir Zelenko è un medico ortodosso haredi i cui dubbi trattamenti per il coronavirus erano popolari tra alcune comunità ortodosse all'inizio della pandemia e i cui sostenitori usavano WhatsApp per diffondere il suo messaggio di scetticismo sul virus.

Illustrativo: il rabbino Yitzchak Smith, un rabbino e avvocato che si è guadagnato un seguito promuovendo l'idea che i test COVID-19 siano uno stratagemma del governo per ferire gli ebrei ortodossi, si rivolge a una manifestazione a sostegno di Donald Trump e della libertà religiosa a Long Island nell'ottobre 2020. (Shira Hanau/ JTA)L'abbraccio di Trump tra gli ortodossi sui social media non dovrebbe sorprendere nessuno, ha affermato Leifer.

"Chiunque sia scioccato dal fatto che una persona frum possa essere un maniaco sfrenato di destra chiaramente non ha controllato gli stati di WhatsApp negli ultimi 6 anni", ha detto su Twitter, usando la parola yiddish per ortodossi.

Yossi Gestetner, un attivista politico haredi ortodosso che da anni pubblica sui social media, ha criticato il Post per aver identificato Raichik come ortodosso, dicendo che non era pertinente.

"Opporsi alla distruzione degli standard di base per ciò che viene detto ai bambini è un punto di vista popolare che non è necessariamente basato sugli ebrei ortodossi, quindi perché il giornale ne ha parlato?" ha detto in un'intervista. “L'articolo riguarda l'influenza dell'account impacchettato in un contesto negativo. In che modo questo è legato agli ortodossi?"

Bashevkin ha convenuto che le convinzioni di Raichik erano fuori luogo. Il tono di Raichik, ha detto, era tipico dei social media. "Dunking" - cioè pungolare i propri avversari - "è più una caratteristica del modo in cui funziona la piattaforma", ha detto, e non era tipico di nessuna religione o sistema di credenze.

È stata Raichik, tuttavia, che in precedenti incarnazioni su Twitter ha usato il suo nome e per un certo periodo è stata identificata nella sua biografia (sebbene sotto uno dei suoi pseudonimi, President Houseplant - una beffa al presidente Joe Biden) come "Ebreo ortodosso".

Raichik ha spacciato e abbracciato molti dei tropi che sono popolari con la destra pro-Trump, comprese le falsità elettorali dell'ex presidente.

La sua maggiore attenzione, tuttavia, è stata sulla comunità LGBTQ. L'account Libs of TikTok cerca e sollecita dai suoi follower video in cui gli adulti, spesso insegnanti, condividono i loro pensieri sulla spiegazione della sessualità ai bambini. (Tali video spesso proliferano su TikTok.)

I tweet sono spesso amplificati nell'ecosistema dei media di destra, in particolare su Fox News, e l'account riporta quando gli insegnanti vengono licenziati di conseguenza. "Qualsiasi insegnante che pronuncia le parole 'Sono uscito con i miei studenti' dovrebbe essere licenziato sul posto", diceva un tweet ora cancellato a dicembre.

A marzo, Libs di TikTok ha pubblicato un video di un'insegnante che spiegava l'insegnamento della masturbazione ai suoi giovani studenti come mezzo di consapevolezza e protezione dai predatori.

Una delle follower più devote del feed di Twitter, Christina Pushaw, la portavoce del governatore della Florida Ron DeSantis, ha risposto con un meme "Stai andando in prigione" e Raichik ha risposto: "Se solo".

Media Matters, un cane da guardia dei media liberali, ha esaminato dozzine di impegni online tra Pushaw e Libs di TikTok e ha concluso che è stato il feed di Twitter a influenzare Pushaw nel descrivere una nuova legge statale che vieta la discussione sulla sessualità nelle classi K-3 come bersaglio di "toelettatori ” – paragonando gli oppositori della legge ai predatori sessuali. L'uso del termine da parte di Pushaw è diventato un luogo comune tra i conservatori.

Raichik non ha risposto alle richieste alla sua identità di Libs of TikTok per un'intervista, né una donna che si chiama Chaya Raichik e che vive a Los Angeles ha risposto a un messaggio WhatsApp.

In un recente discorso sul podcast conservatore Ruthless, Raichik ha affermato che a volte si rammarica fugacemente di aver cacciato i suoi obiettivi dal posto di lavoro.“Non è facile essere l'unico responsabile di ciò, di qualcuno che perde il lavoro. D'altra parte, intendo queste persone, alcune di loro sono letteralmente malvagie e stanno educando i bambini", ha detto. “Non dovrebbero essere nelle scuole, non dovrebbero essere insegnanti ed è davvero positivo che non insegnino più. Per essere l'unico responsabile di ciò, è un po' difficile per me, ma penso che debba essere fatto".

Ha deriso la terminologia utilizzata dalla comunità, chiamandola "LGBTQIABCD" e ha riso. "Molto è basato sul narcisismo", ha detto. "La società deve cedere alle proprie delusioni".