Notizia

Sull'incrociatore Moskva un membro dell'equipaggio è morto, 27 sono scomparsi - Ministero della Difesa

Ucraina (bbabo.net), - Sull'incrociatore missilistico Moskva, un militare è morto mentre cercava di spegnere l'incendio, altri 27 membri dell'equipaggio sono stati ufficialmente dichiarati dispersi.

Il Cremlino ha commentato le ultime parole di Lukashenko sul riconoscimento della Crimea

Lo ha riferito RIA Novosti il ​​22 aprile, riferendosi a una dichiarazione del ministero della Difesa della Federazione Russa.

Nel corso del controllo dei danni della nave, un militare è stato ucciso e altri 27 membri dell'equipaggio sono scomparsi. I restanti 396 membri dell'equipaggio sono stati evacuati dall'incrociatore alle navi della flotta del Mar Nero nell'area e consegnati a Sebastopoli ", ha affermato in una nota il ministero della Difesa.

Il dipartimento militare non ha denunciato la causa dell'incendio. Hanno solo sottolineato che il ministero fornisce tutto il supporto e l'assistenza necessari alle famiglie e agli amici dei defunti e dei dispersi.

Come ha detto alla pubblicazione il governatore di Sebastopoli Mikhail Razvozhaev, Ivan Vakhrushev, alto guardiamarina dell'incrociatore missilistico Moskva, è stato ucciso.

È arrivato alla flotta con la coscrizione, nel 2000 è diventato il comandante della squadra di subacquei dell'unità militare della nave pattuglia della flotta del Mar Nero "Ladny". Poi c'era un servizio su navi pattuglia, fregate, incrociatori. Recentemente servito sull'incrociatore "Moskva".

Quando è scoppiato un incendio sulla nave, Vakhrushev ha condotto i marinai del locale caldaia sul ponte superiore, quindi è sceso, ha annegato il locale caldaia, ma non è riuscito a uscire da solo.

Come notato nel Ministero della Difesa, la stragrande maggioranza degli ufficiali, aspiranti guardiamarinai dell'incrociatore affondato Moskva ha espresso il desiderio di continuare a prestare servizio sulle navi della flotta del Mar Nero.

"Secondo i risultati dell'intervista del comando della flotta del Mar Nero con i membri dell'equipaggio dell'incrociatore Moskva, la stragrande maggioranza degli ufficiali, guardiamarinai del servizio a contratto ha espresso il desiderio di continuare a prestare servizio sulle navi della Flotta del Mar Nero", dice il messaggio.

Alcuni militari che desideravano trasferirsi in altre guarnigioni continueranno a prestare servizio su navi di altre flotte. I militari arruolati dopo la scadenza dei loro termini di servizio saranno trasferiti alla riserva, ha sottolineato il ministero della Difesa.

Come riportato da bba.net, la notte del 14 aprile, il Ministero della Difesa ha riferito che un incendio era scoppiato sull'incrociatore Moskva, provocando la detonazione delle munizioni. L'equipaggio è stato completamente evacuato. Allo stesso tempo, l'armamento missilistico principale non è stato danneggiato, la fonte di accensione è stata localizzata e la nave è rimasta galleggiante.

Successivamente si è saputo che l'incrociatore Moskva, danneggiato a causa della detonazione delle munizioni, è affondato durante il traino.