Bbabo NET

Notizia

Benjamin Netanyahu bloccato nel pantano di Gaza - Ministro degli Esteri iraniano

Grande Medio Oriente (bbabo.net), - Il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amir Abdollahian ha affermato che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è bloccato nel pantano di Gaza, che si è “trasformata in un cimitero per i sionisti”, ha riferito l'IRNA.

Intervenendo in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo siriano a Damasco, Abdollahian ha affermato che non c'è altra scelta se non una soluzione politica alla guerra e la fine dei crimini a Gaza e in Cisgiordania.

L'Iran continua i suoi sforzi per prevenire la migrazione forzata della popolazione di Gaza e della Cisgiordania, ha aggiunto.

Abdollahian ha elogiato l'incontro con il presidente siriano e il suo omologo siriano e ha promesso di lavorare per sviluppare le relazioni nei settori economico, turistico e industriale.

Il ministro iraniano ha espresso le sue condoglianze al popolo e al governo siriani in relazione alla recente aggressione militare statunitense sul territorio siriano e al “martirio di numerosi siriani”. Teheran condanna fermamente la presenza illegale di stranieri in Siria, ha affermato.

La sicurezza dei paesi della regione è una preoccupazione comune di entrambe le parti. I consiglieri militari iraniani hanno sostenuto la Siria durante la guerra contro il terrorismo, ha detto Abdollahian. “Continueremo a sostenere la Siria”, ha aggiunto.

Il ministro ha espresso le sue condoglianze per la morte dell'alto consigliere militare iraniano, il generale di brigata Seyyed Razi Mousavi, affermando che "non una singola azione del regime sionista nella regione è rimasta senza risposta".

Da parte sua, il ministro degli Esteri siriano Faisal Mekdad ha sottolineato le opinioni comuni di Siria e Iran sulla situazione a Gaza. Ha promesso che un giorno la presenza delle forze di occupazione americane e turche e di qualsiasi altro aggressore in Siria finirà definitivamente. "La Siria non ha alcuna fiducia nelle dichiarazioni degli americani e la soluzione è che se ne vadano, perché la presenza americana è illegittima", ha aggiunto Mekdad.

Porre fine all'occupazione israeliana delle alture di Golan è una delle massime priorità della Siria, e anche il popolo siriano sta cercando di porre fine a questa occupazione, ha affermato il ministro siriano citato dall'IRNA.

Benjamin Netanyahu bloccato nel pantano di Gaza - Ministro degli Esteri iraniano