Bbabo NET

Notizia

Il presidente della Serbia partecipa al vertice Ucraina-Europa sudorientale a Tirana

Unione Europea (bbabo.net), - A Tirana inizia il primo vertice “Ucraina - Europa sudorientale”, al quale parteciperà anche il presidente serbo Aleksandar Vucic, ha riferito il quotidiano belgradese Politika. Si segnala che domani, 29 febbraio, avrà inizio un altro incontro ad alto livello sul Piano di Crescita per i Balcani Occidentali.

Secondo l'agenzia Tanjug, all'evento parteciperanno il presidente del Montenegro Jakov Milatovic, il primo ministro croato Andrej Plenkovic, il presidente della Macedonia del Nord Steva Pendarovski, “presidente” delle istituzioni provvisorie del Kosovo Vjosa Osmani, presidente del Consiglio dei Ministri della Bosnia ed Erzegovina Boryana Kristo, nonché della Presidente della Moldavia Maja Sandu.

Su invito del primo ministro albanese Edi Rama è prevista la presenza del presidente ucraino Vladimir Zelenskyj, per il quale questa sarà la sua prima visita in Albania, nota Polityka. Si prevede che la conversazione si concentrerà sulla crisi in Ucraina e sulle sue conseguenze per la regione e l'Europa.

Il vertice si svolgerà sotto maggiori misure di sicurezza. Più di 1.600 agenti di polizia albanesi saranno schierati per mantenere l'ordine e la sicurezza durante l'incontro.

Domani si svolgerà presso il Palazzo dei Congressi di Tirana un vertice regionale sul piano di crescita economica per i Balcani occidentali, dove si discuterà dell'integrazione europea della regione e dell'attuazione del Piano UE per lo sviluppo dei Balcani occidentali. Sono previste due sessioni plenarie dedicate al graduale ingresso della regione nel mercato unico europeo.

Al vertice parteciperà anche il commissario dell'Unione europea per l'allargamento e la politica di vicinato Oliver Várhelyi.

Il piano di crescita per i Balcani occidentali, elaborato da Bruxelles alla fine dello scorso anno, prevede un sostegno finanziario di 6 miliardi di euro, di cui due miliardi di sovvenzioni e quattro miliardi di prestiti agevolati forniti dall’UE. Il piano mira a stimolare la crescita economica nella regione e ad accelerare la “perequazione socioeconomica” secondo gli standard dell’Unione Europea.

Il piano avrà una durata dal 2024 al 2027 e prevede che ciascun governo dei “Sei Balcani occidentali” (Serbia, Montenegro, Albania, Macedonia del Nord, BiH e il cosiddetto Kosovo) riceva una certa somma di denaro ogni sei mesi, a seconda il successo delle riforme attuate in questo periodo.

I leader dei Balcani occidentali hanno discusso del piano di crescita a gennaio a Skopje con funzionari dell'UE e degli Stati Uniti durante l'incontro "Balcani occidentali e UE", ha riferito il quotidiano Politika.

Il presidente della Serbia partecipa al vertice Ucraina-Europa sudorientale a Tirana