Notizia

Il Portogallo indaga sulla concessione della cittadinanza all'oligarca russo-israeliano - Notizia Bbabo

Notizia - Le autorità portoghesi affermano che l'indagine mirava a determinare se "c'era qualche tipo di irregolarità" dopo l'affermazione di Roman Abramovich di discendenza sefardita, la legge sull'ascendenza ebraica deve essere esaminata.

Cosa significa sognare - ARCHIVIO

Le autorità portoghesi hanno avviato un'indagine interna sulla decisione di concedere la cittadinanza al miliardario russo-israeliano Roman Abramovich, in base alla legislazione che consente ai discendenti di ebrei espulsi nel XV secolo di ottenere passaporti portoghesi.

A dicembre è stato riferito che Abramovich, proprietario della famosa squadra di calcio inglese del Chelsea, aveva acquisito la cittadinanza portoghese. Sia le sue affermazioni sull'ascendenza sefardita che la legge del 2015 che gli ha permesso di ricevere un passaporto sono state esaminate da allora, con i critici che affermano che le scappatoie potrebbero consentire ai ricchi di garantire l'accesso all'Unione Europea.

Giovedì il ministero della giustizia portoghese ha confermato l'inchiesta a Reuters, descrivendola come un processo standard.

"Si tratta di una procedura normale adottata ogni volta che si verificano situazioni o notizie che fanno riferimento a una possibile irregolarità nella procedura svolta", si legge in una nota del ministero.

"L'IRN intende solo stabilire, senza alcun dubbio, se... c'è stata qualche tipo di irregolarità", ha aggiunto, utilizzando le iniziali dell'agenzia preposta alla questione nazionalità e passaporti.

La dichiarazione non specificava quale sarebbe stato il fulcro dell'indagine.

Una portavoce di Abramovich ha detto all'agenzia di stampa che il miliardario e il suo team "apprezzano con favore qualsiasi recensione".

"Dimostrerà solo che la cittadinanza è stata ottenuta in conformità con le regole", ha detto dell'inchiesta.

Per ottenere la cittadinanza portoghese, Abramovich avrebbe dovuto dimostrare di discendere da ebrei le cui famiglie fuggirono dalla penisola iberica a causa dell'Inquisizione, una campagna di persecuzione antisemita in Portogallo e Spagna.

I membri della Comunità ebraica di Porto si trovano nella sinagoga Kadoorie Mekor Haim a Porto, il 2 settembre 2016. (AFP/Miguel Riopa) Il mese scorso, la Comunità ebraica di Porto ha confermato di aver gestito la domanda di cittadinanza di Abramovich. La comunità ebraica di Lisbona dispone da anni di dati sugli antenati di Abramovich, ha affermato il gruppo di Porto. Ha inoltre respinto le affermazioni secondo cui la naturalizzazione di Abramovich era in qualche modo divergente dalla legge del 2015 e dalle sue procedure.

Abramovich ha donato denaro a un progetto per onorare gli ebrei portoghesi nella città tedesca di Amburgo, secondo il portale di informazioni della comunità Mazal.

In un post sul blog citato da Reuters, il gruppo ha affermato che alcune delle “più prestigiose istituzioni ebraiche internazionali” hanno firmato la sua domanda.

Un passaporto portoghese consente ad Abramovich di vivere e lavorare ovunque nell'UE. Inoltre potenzialmente gli rende più facile fare affari nel Regno Unito.

Nel 2018, Abramovich ha ricevuto una carta d'identità israeliana ai sensi della Legge del Ritorno, che consente agli ebrei di diventare cittadini di Israele.

Ha ottenuto la cittadinanza israeliana dopo che non è stato in grado di estendere il suo visto nel Regno Unito nel mezzo di un battibecco diplomatico tra Londra e Mosca.

In questa foto del file datata 16 maggio 2021, il proprietario del club di calcio del Chelsea Roman Abramovich partecipa alla partita di calcio finale della UEFA Women's Champions League contro l'FC Barcelona a Göteborg, in Svezia. (AP Photo/Martin Meissner, File) Abramovich è diventato immediatamente l'israeliano più ricco e ora è anche il cittadino portoghese più ricco. Secondo Forbes, attualmente vale 14,3 miliardi di dollari.

In quanto nuovo cittadino, Abramovich è esente dalle tasse in Israele sui redditi guadagnati all'estero per 10 anni e non è necessario dichiarare le fonti di tale reddito per lo stesso periodo.

Quando il visto britannico di Abramovich è scaduto, regolamenti più rigorosi di nuova istituzione significavano che avrebbe dovuto spiegare la fonte della sua ricchezza per riceverne uno nuovo.

Non ci sono prove che Abramovich abbia fatto qualcosa di sbagliato, ma negli ultimi anni il Regno Unito ha esaminato più attentamente gli uomini d'affari e i diplomatici russi.

L'Agenzia Telegrafica Ebraica ha contribuito a questo rapporto.