Sport Notizia

Il passeggero picchiato da Mike Tyson potrebbe punire l'ex campione del mondo

Il passeggero dell'aereo, che è stato picchiato dall'ex campione del mondo dei pesi massimi Mike Tyson, ha ingaggiato un avvocato per una possibile azione legale, riporta R-Sport citando TMZ.

Covid-19 aumenta il rischio di problemi di salute mentale; nuova versione di Omicron che non fa ammalare le persone in Sud Africa

Il conflitto è avvenuto sull'aereo: Tyson avrebbe dovuto volare da San Francisco alla Florida, e prima del volo ha deciso di fare una foto con altri passeggeri. La vittima ha prima scattato una foto con un americano di 55 anni, quindi ha cercato di parlargli, sedendosi dietro la schiena.

"Ovviamente uno dei più grandi pugili di tutti i tempi ha dovuto esercitare una grande moderazione prima di usare i pugni sul suo fan eccessivamente eccitato", ha detto l'avvocato Matt Morgan alla pubblicazione.

Ci sono stati dettagli inaspettati sull'uomo picchiato da Tyson

Aggiungiamo che Tyson prima ha chiesto al giovane di fermarsi, e quando ciò non è avvenuto, lo ha colpito più volte in faccia e ha lasciato l'aereo. Secondo una fonte vicina all'atleta, la vittima era ubriaca e avrebbe provocato Tyson.

Secondo l'avvocato, il suo cliente è un grande fan di Tyson. All'inizio la loro comunicazione era calda, ma ad un certo punto l'ex pugile non ha gradito il comportamento del tifoso, dopo di che ha iniziato a picchiarlo. L'avvocato ha osservato che questa situazione avrebbe potuto essere evitata semplicemente contattando l'assistente di volo.

Il nome della vittima è Melvin Townsend, 36 anni, secondo TMZ. In precedenza ha scontato due volte la pena per frode, furto con scasso, furto con scasso, possesso di sostanze proibite e traffico di beni rubati. Inizialmente ha rifiutato di sporgere denuncia contro Tyson.

Il capo dell'UFC ha fatto appello dopo il combattimento di Mike Tyson con un passeggero sull'aereo